Mondiali Indoor di atletica leggera 2024: regolamento, calendario e favoriti

Scritto da: Barbara Bracci Aggiornato il: 01/03/2024
atletica

Si prospetta un grande anno per l’atletica leggera. In attesa delle Olimpiadi di agosto e dei Campionati Europei, che si terranno il prossimo giugno a Roma, dall’1 al 3 marzo 2024 sono in programma a Glasgow i Mondiali Indoor, giunti ormai alla ventesima edizione.

La competizione, che quest’anno ha luogo nella cornice dell’Emirates Arena, è in realtà al diciannovesimo anno di attività, considerando che la prima edizione parigina non venne calcolata dalla World Athletics (ex IAAF). Numero più numero meno, si tratta comunque di un evento atteso e importante per i fan e soprattutto per gli atleti di questo sport, provenienti da ogni parte del mondo.

L'Italia e i Mondiali Indoor: pochi impianti, tanti campioni

Prima di addentrarsi nella tabella di marcia e nel calendario dei Campionati del Mondo Indoor di atletica leggera, e prima di conoscere i favoriti per questa ventesima edizione, scopriamo qualcosa in più sulla manifestazione.

Anche se nel corso della sua storia l’evento non è mai stato ospitato in Italia – probabilmente a causa delle vicissitudini degli impianti sportivi adibiti all’indoor – l’attuale medagliere, aggiornato a Belgrado 2022, vede il Belpaese in diciannovesima posizione su un totale di oltre 80 nazioni in gara.

In totale gli atleti delle varie discipline hanno portato a casa 7 ori, 6 medaglie d’argento e 13 di bronzo, per un totale di 26 riconoscimenti sul podio.

 

MEDAGLIE D’ORO

 

Gli ori sono stati vinti da Gennaro di Napoli nel 1993 e nel 1995 sui 3000 metri, da Paolo Camossi nel salto triplo nel 2001, da Giuliana Salce nel 1985 sui 3000 metri, da Fiona May nel 1997 col salto in lungo, da Gianmarco Tamberi nel 2016 al salto in alto e, ultimo ma non meno importante, da Marcell Jacobs nel 2022 sui 60 metri.

 

MEDAGLIE D’ARGENTO

 

Maurizio Damilano, Giovanni De Benedictis, e la 4×400 uomini hanno portato in Italia le medaglie d’argento maschili, mentre quelle “in rosa” sono state vinte da Antonietta Di Martino, Agnese Possamai e Giuliana Salce.

 

MEDAGLIE DI BRONZO

 

Tre sono stati i bronzi per Giovanni Evangelisti, due per Pierfrancesco Pavoni, e ancora una medaglia per Tonino Viali, Andrew Howe, Gianmarco Tamberi e per gli uomini della 4×400. La pluripremiata Ileana Salvador si è aggiudicata ben tre bronzi nel corso della sua carriera atletica ai Mondiali Indoor, mentre uno è quello che ha visto sul podio Alessia Trost.

Chi partecipa ai mondiali di atletica Indoor

La qualificazione degli atleti per i Campionati Mondiali di atletica Indoor utilizza questi criteri:

Le regole di partecipazione e le specialità in gara

L’organizzazione prevede che ogni nazione possa partecipare con tre atleti per ogni disciplina, che salgono a quattro in caso di possesso della Wild Card.

Sono dodici atleti e dodici atlete quelli chiamati a prendere parte alle prove multiple, a cui accedono di diritto i vincitori del Combined Events Tour 2023, ma anche i cinque migliori nelle classifiche indoor 2024 e outdoor 2023. La World Athletics può inoltre inserire un ulteriore atleta in modo discrezionale, in aggiunta ai precedenti.

Nel caso della staffetta, sono invece al massimo 8 i partecipanti per ogni Paese in gara.

Come si è detto, esiste un “target number”, ovvero un numero massimo di atleti per ogni disciplina inserita nei Mondiali Indoor di atletica, come nella lista che segue, che ci permette di scoprire anche quali sono le specialità previste.

60 metri – 56 partecipanti, 400 metri – 30 partecipanti, 800 metri – 30 partecipanti, 1500 metri – 30 partecipanti, 3000 metri -15 partecipanti, 60 metri hs – 48 partecipanti, salto in alto – 12 partecipanti, salto con l’asta – 12 partecipanti, salto in lungo – 16 partecipanti, salto triplo – 16 partecipanti, getto del peso – 16 partecipanti , Eptathlon e Pentathlon – 12 partecipanti, staffetta 4×400 – nessun limite massimo di atleti in gara

atletica

Tutte le gare del Mondiale di atletica Indoor 2024

Ecco dunque il programma completo dei mondiali Indoor scozzesi, molto ricco in quanto sono numerose le specialità in corsa per il podio.

1 MARZO 2024

2 MARZO 2024

3 MARZO 2024

Si ricorda che le gare potranno essere seguite su Eurovision Sport, gratuitamente dal sito e dall’app ufficiale della piattaforma. Nel frattempo la risonanza mediatica dell’evento sta crescendo sul web, grazie anche a recenti imprese come il record storico di Furlani agli Assoluti Indoor di Ancona.

Mentre sul sito di WA sono in vendita i biglietti per l’ingresso alla manifestazione, si attendono le prime quote sui bookmakers ADM, sebbene la maggior parte dello spazio su queste piattaforme sarà riservato alle scommesse sulle prossime Olimpiadi, almeno per quanto riguarda una disciplina meno “mainstream” come l’atletica.

I 21 azzurri convocati a Glasgow 2024

Dopo aver scoperto il calendario ufficiale, ecco chi sono gli azzurri e le azzurre convocati ai Mondiali scozzesi di atletica Indoor. In base ai minimi ottenuti dal primo gennaio 2023 al 18 febbraio 2024 e tenendo conto, per le prove multiple, dei primi cinque atleti delle liste Outdoor del 2023 e Indoor del 2024, ecco quali sono i nomi dei campioni qualificati, comunicati dal direttore tecnico Antonio La Torre.

Uomini: gli 11 atleti convocati

  • 60m Chituru Ali (G.A. Fiamme Gialle)
  • 60m Samuele Ceccarelli (G.S. Fiamme Oro Padova / Atletica Firenze Marathon S.S.)
  • 800m Francesco Pernici (G.A. Fiamme Gialle / Free-Zone)
  • 800m Catalin Tecuceanu (G.S. Fiamme Oro Padova / Silca Ultralite Vittorio V.To)
  • 3000m Pietro Arese (G.A. Fiamme Gialle)
  • 3000m Federico Riva (G.A. Fiamme Gialle
  • 60hs Lorenzo Simonelli (C.S. Esercito)
  • Lungo Mattia Furlani (G.S. Fiamme Oro Padova / Atl.Stud. Rieti Andrea Milardi)
  • Triplo Emmanuel Ihemeje (C.S. Aeronautica Militare / Atl. Estrada
  • Peso Leonardo Fabbri (C.S. Aeronautica Militare
  • Peso Zane Weir (G.A. Fiamme Gialle / Asd Enterprise Sport & Service

Donne: le 10 atlete convocate

  • 60m Zaynab Dosso (G.S. Fiamme Azzurre)
  • 400m Ayomide Folorunso (G.S. Fiamme Oro Padova)
  • 800m Eloisa Coiro (G.S. Fiamme Azzurre)
  • 1500m Giulia Aprile (C.S. Esercito
  • 3000m Ludovica Cavalli (C.S. Aeronautica Militare / Bracco Atletica
  • 60hs Veronica Besana (G.A. Fiamme Gialle / Atl. Lecco-Colombo Costruz.
  • 60hs Giada Carmassi (C.S. Esercito / Atl Brugnera Pn Friulintagli
  • Asta Roberta Bruni (C.S. Carabinieri Sez. Atletica
  • Lungo Larissa Iapichino (Atletica Firenze Marathon S.S.
  • Pentathlon Sveva Gerevini (C.S. Carabinieri Sez. Atletica)

Dal record di Mattia Furlani alle imprese di Dosso e Iapichino

Tra tutti questi nomi, spicca quello di Mattia Furlani, che al quarto salto in lungo agli Assoluti Indoor di Ancona ottiene 8,34 e supera il primato italiano conseguito 17 anni prima da Andrew Howe, in occasione degli Europei inglesi del 2007 a Birmingham.

Parliamo di una doppia conquista, perché Furlani ora detiene il record conseguito da un atleta Under 20 agli Indoor, costeggiando il primato mondiale del russo Morgunov per un solo centimetro di differenza. Se il giovane campione europeo (titolo ottenuto a Gerusalemme nel 2023) appena diciannovenne, sarà tra i favoriti dai siti scommesse autorizzati in Italia e tra quelli esteri, è ancora tutto da vedere e c’è da aspettare le quote ufficiali.

Intanto anche altre due atlete azzurre stanno facendo parlare di sé il mondo dell’atletica leggera: Zaynab Dosso, 24 enne che, battendo il tempo record stagionale di 7” 2 punta a conquistare una medaglia alla 60 metri, e Larissa Iapichino, con ottime possibilità di salire sul podio del salto in lungo, nonostante il record attualmente detenuto dalla statunitense Davis Woodhall, con 7.18 metri.

Prima di andare...
Ecco tre delle migliori offerte a confronto.
Utilizziamo cookie per ottimizzare il nostro sito e la tua esperienza. Continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’uso dei cookie.
Più informazioni Accetta Cookie