Cybersecurity: proteggere la propria identità nel mondo digitale

Scritto da: Barbara Bracci Aggiornato il: 14/06/2024
Cybersecurity

Il mondo si è praticamente spostato online, tra acquisti, smart working, social network, entertainment, attività di ogni genere, inclusi i servizi alla persona, da quelli fiscali a quelli sanitari. Questa nuova inarrestabile tendenza rende quantomai necessario mettere in atto degli accorgimenti per tenere al sicuro i propri dati personali, da quelli anagrafici a quelli legati a pagamenti e transazioni.

In questa guida vogliamo fornirvi delle regole chiave per proteggere la propria sicurezza da attacchi informatici e malintenzionati, e dunque da hacker e tentativi di phishing o altre truffe. Un focus speciale sarà dedicato al mondo dei casinò digitali, come esempio di attività in crescita nel web, e che necessita di particolari tutele.

Sicurezza online: 10 regole semplici ma efficaci per stare al sicuro

Le prudenze, anche dietro lo schermo di un pc o di uno smartphone, non sono mai troppe. Restare al sicuro quando si naviga, si pubblicano contenuti o ci si registra a servizi digitali di ogni tipo non è difficile: basta dedicare un po’ di tempo e attenzione, mettendo in pratica pochi ma validi accorgimenti.

Servizi digitali: attenzione alla condivisione dei dati personali

Un piccolo approfondimento a parte riguarda la condivisione, online, di dati personali, che possono essere dati anagrafici ma anche sensibili.

Sempre più spesso, sia via social che tramite mail, viene richiesto al soggetto di compilare delle form contenenti dati e informazioni, magari con la promessa di un “compenso”, che può essere la visualizzazione di un contenuto, un premio, uno sconto, le spese di spedizione gratis e così via.

I dati, per le aziende, valgono oro, in quanto sono usati ai fini della profilazione: quando si sceglie di accettare e di inserire i propri dati, assicurarsi almeno di come questi verranno trattati, e se utilizzati solo come “necessari” per il funzionamento del servizio, oppure a fini pubblicitari/di vendita. L’articolo 13 del GDPR stabilisce che l’informativa sul trattamento dei dati debba essere trasmessa obbligatoriamente, ai fini della trasparenza e, appunto, della cybersicurezza nel suo complesso.

Cybersecurity e servizi di intrattenimento: il caso dei casinò online

Casinò

Nel caso dei servizi di entertainment, uno dei più diffusi in questa epoca di rivoluzione digitale, la cybersicurezza è un tema che assume connotazioni particolari. Regolamentazioni specifiche esistono per i social, con particolare riferimento ai minori, ma anche nel caso di alcuni comparti particolari, di cui sono esempio i casinò online.

Casinò a distanza: il ruolo di ADM, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Dal 2019 in poi le piattaforme di gioco in Italia si sono moltiplicate, e con esse la spesa media nel settore dei giochi a distanza, che è arrivata, nei primi anni del 2020, anche a superare quella nelle sedi terrestri. Questo trend in aumento costante ha reso necessaria una stretta sulla sicurezza e sulla tutela del gioco responsabile, di cui è prima protagonista ADM, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato, ex AAMS, la quale regolamenta i giochi autorizzati per conto dell’Autorità Statale.

Il contrasto all’illegalità, la trasparenza delle operazioni di gioco, la tutela dello scambio di informazioni tra utente e piattaforma, l’integrità della stessa piattaforma da un punto di vista tecnico, sono tutti aspetti che vengono messi in primo piano da ADM ai fini della cybersecurity.

Gioco sicuro online: le caratteristiche di un casinò ADM

Un casinò online, per poter offrire giochi a distanza, deve, per legge, essere titolare di una concessione, la licenza, che viene rilasciata da ADM dopo la formale richiesta, e solo una volta effettuati rigidi controlli sulla piattaforma e sulle modalità di gioco proposte, grazie anche al supporto di Organismi di Verifica e Controllo Certificati, gli ODV.

Gli ODV esaminano lo SGAD, o piattaforma di gioco, e verificano che siano rispettati requisiti di imparzialità e trasparenza nella distribuzione delle vincite, ma anche di integrità della piattaforma, incluso il possesso di certificati crittografici adeguati e aggiornati, ovvero del protocollo SSL, o Secure Socket Layer.

Il certificato emesso dagli ODV vale come requisito base per il rilascio delle concessioni agli operatori, che devono anche presentare all’Agenzia una serie di altre informazioni utili, ovvero attestare di avere sede legale in Italia – anche se stranieri – e di avere una solidità economica alle spalle.

Requisiti di una piattaforma sicura con licenza ADM

Per capire se un sito è legalmente concessionario o no, ci sono alcuni indicatori fondamentali, legati strettamente al tema della cybersicurezza.

Ecco quali sono gli aspetti da tenere in considerazione:

Casinò ADM: maggiore sicurezza per gli utenti

Perché i casinò ADM sono sicuri per gli utenti?

Prima di tutto, perché richedono per forza di cose la maggiore età ai fini dell’accesso, e tutelano il gioco sicuro e responsabile, con possibilità di autoesclusione temporanea o definitiva.

ADM, inoltre, verifica che la piattaforma sia integra e ben funzionante, ma anche che vengano rispettati parametri di offerta trasparenti, con indicazione di termini e condizioni di riscossione di promozioni e bonus applicati.

I metodi di pagamento sono solo quelli legati ai principali circuiti e quelli per loro natura considerati sicuri in quanto non richiedono trasmissione di informazioni come pin o password: è il caso di PayPal, molto diffuso nelle piattaforme online.

Nel caso del gioco in senso stretto, una forma di cybersecurity è anche quella che tutela la trasparenza dei risultati. Il fattore RNG, Random Number Generator, assicura la casualità delle operazioni di gioco – e dunque tutela da manomissioni o intrusioni di terzi – mentre il fattore RTP minimo richiesto, ovvero il Return To Player – o ritorno in vincite al giocatore – garantisce che la spesa, al netto delle tasse, dei profitti e dell’Erario, sia redistribuita tra gli utenti.

Tutti questi aspetti sono a vario titolo parte di un concetto ampio di cybersecurity, che include sì la riservatezza dei dati personali, ma anche la tutela economica e tutti i diritti in capo all’utente.

Top 3 bonus del mese
Ecco tre delle migliori offerte a confronto.
Utilizziamo cookie per ottimizzare il nostro sito e la tua esperienza. Continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’uso dei cookie.
Più informazioni Accetta Cookie