Skip to main content

Siti scommesse e paysafecard

In molti di voi avranno sentito parlare di paysafecard, ma che cos’è esattamente? E perché è diventata così popolare su siti di scommesse e casinò online? Scopriamo insieme le funzionalità di questo metodo di pagamento, e analizziamo la sua interazione e fruibilità con i migliori bookmakers online.
Partiamo quindi dalla base: paysafecard è una carta prepagata disponibile in vari tagli, e può essere acquistata in numerosi punti vendita sparsi su tutto il territorio italiano. Sono davvero tanti questi punti vendita? Bè, si, specie considerando che è disponibile in quasi tutte le tabaccherie e punti vendita Sisal. Trovare una paysafecard quindi è davvero facile e comodo.
Ed è altrettanto facile e veloce utilizzarla su siti di scommesse, anche grazie al fatto che la maggior parte dei bookmakers la accetta come forma di pagamento. Nelle nostre recensioni la citiamo spesso, quindi è giunto il momento di approfondire l’argomento e dedicargli maggiore attenzione indicandovi ovviamente anche i migliori bookmakers che la supportano senza applicare alcuna commissione.

Operatore
Bonus paysafecard
paysafecard
WEB
888sport-logo
100€
100% Bonus
paysafecard_logoProvalo!
william-hill-logo-affidabile
100€
50% Bonus
paysafecard_logoProvalo!
eurobet_logo
200€ +10€
50% Bonus
paysafecard_logoProvalo!
betfair_logo
100€
50% Bonus

paysafecard_logoProvalo!
betcliclogo
50€
50% Bonus
paysafecard_logoProvalo!
snai_logo
50€
+ 5€ senza deposito

paysafecard_logoProvalo!
Unibet_Logo
60€
100% Bonus
paysafecard_logoProvalo!
bwin_logo
50€
100% Bonus
paysafecard_logoProvalo!

Volendo la lista sarebbe ancora più lunga, ma avremo modo in altre occasioni di approfondire e mostrarvi l’interazione con questi siti. Di seguito troverete quindi i vari limiti e altri dati più tecnici riguardo all’utilizzo di questa prepagata.

Scommesse paysafecard: limiti di deposito, prelievo, tempistiche e commissioni

La maggior parte dei bookmakers più importanti prevede paysafecard come metodo di pagamento per effettuare depositi, ma non sempre le condizioni applicate sono le stesse, e variano quindi da operatore ad operatore.
Partiamo quindi dal limite minimo di deposito, che è fissato da quasi tutti i bookmakers (William Hill, NetBet, Better e via dicendo) a 10 euro. Paddy Power si differenzia invece da questa scelta, e permette ai propri utenti di depositare anche solo 5 euro se viene scelta paysafecard come tipologia. Per quanto riguarda il deposito invece, possiamo dire che il limite è dettato dalla stessa paysafecard e dai sui tagli. Essi arrivano infatti ad un massimo di 250 euro, valore che è al disotto dei limiti imposti dalla legge o dagli operatori. Va comunque detto che quello di 250 euro è il limite della normale paysafecard, che è disponibile anche sotto forma di my paysafecard standard e unlimited, con limiti che arrivano anche fino a 1.000 euro (per esempio su Better).
Le tempistiche per l’accredito dei fondi quando si deposita sono standard per tutti, e sono immediate. Anche le commissioni sono le stesse per tutti gli operatori, e sono sempre gratuite.
Discorso diverso è quello dei prelievi. Essendo paysafecard una carta usa e getta prepagata, per prelevare dovrete utilizzare un conto bancario o un qualsiasi altro account come Skrill, PayPal e via dicendo. Anche in questo caso le cose cambiano se avete una my paysafecard. Per esempio su Better è possibile prelevare con una my paysafecard senza alcuna commissione, con un tempo di evasione di 3 giorni e con una cifra minima di 10 euro.

paysafecard, come funziona

paysafecard_come_funziona

Con paysafecard potrete pagare presso online shop di diversi settori. Non solo social network, musica, intrattenimento e film, ma anche su siti di scommesse e casinò online. Per utilizzare paysafecard non è necessario avere un conto corrente ne una carta di credito. Vi basterà infatti cercare uno dei punti vendita in cui viene venduta, scegliere il taglio che più fa al caso vostro (disponibile nei valori di 10, 25, 50 o 100 euro) e pagare semplicemente inserendo il pin a 16 cifre riportato nella carta. Paysafecard funziona infatti come le carte ricaricabili per i cellulari, e per ottenere una carta, così come per effettuare pagamenti, non dovrete fornire né coordinate bancarie ne dati personali.
Ma paysafecard non si limita ad offrire solo ricaricabili. L’azienda ha recentemente introdotto my paysafecard, un conto in cui gestire tutti i PIN paysafecard. In questo conto personale potrete caricare i vostri PIN, e avere quindi unna panoramica dello stato delle vostre carte. Simile ad un conto PayPal, potrete inoltre effettuare pagamenti inserendo direttamente i vostri dati my paysafecard invece che il codice a 16 cifre. Al momento sono pochi i bookmaker (Better spicca tra tutti) che supportano il pagamento con questa tipologia di conto invece che inserendo il codice a 16 cifre, ma il numero è in rapida crescita. Grazie a my paysafecard inoltre i PIN nominali potranno raggiungere un valore fino a 250 euro.

Come effettuare un deposito con paysafecard

Vediamo ora quali passaggi sono necessari per effettuare un deposito con paysafecard su un sito di scommesse (William Hill).
Innanzitutto cliccate sul pulsante “Deposita” in alto a destra.

william_hill_registrazione01

Scegliete quindi “paysafecard” sul menu a sinistra del pop-up che si aprirà. Ricordatevi di verificare che il vostro browser non stia bloccando l'apertura di pop-up.

paysafecard_deposito1

A questo punto inserite l'importo desiderato (massimo 250 euro)

paysafecard_deposito2

La finestra si ricaricherà, e a questo punto dovrete inserire le 16 cifre della costra card. Una volta effettuato questo ultimo passaggio, il gioco è fatto.

paysafecard_deposito3

Non vi resta che scommettere!

paysafecard, sicurezza ed affidabilità

paysafecard_sicurezza

I pagamenti con paysafecard sono fra i più sicuri disponibili oggi sul mercato in quanto non dovrete fornire ne dati personali ne coordinate bancarie. Ovviamente dovrete usare cautela con la conservazione del pin a 16 cifre, ma anche in questo caso se succedesse qualcosa i danni sarebbero limitati all’ammontare di denaro (relativamente basso) presente nella paysafecard.
Grazie all’adozione di mecanismi tecnici di sicurezza, non è possibile hacjerare i PIN paysafecard, ne moltiplicarne il credito. Non fidatevi quindi di chi vi promette servizi del genere.
Benché utilizzare paysafecard con scommesse e casinò online sia un processo sicuro se ci si affida ad operatori AAMS, è sempre bene tenere a mente regole quali:
– mai fornire il PIN paysafecard via telefono o mail.
– richiedere immediatamente il blocco in caso di attività sospette
– non saldare sanzioni con paysafecard in quanto autorità, istituzioni avvocati e tribunali non sono shop autorizzati.
– rivolgersi sempre al team di assistenza clienti paysafecard in caso di dubbi.
Sul sito di paysafecard potrete trovare inoltre numerose informazioni a riguardo di tentativi di frode e sitemi di sicurezza. Vi invitiamo a consultarlo qualora aveste ulteriori quesiti a riguardo.
Le origini, Paysafe Group plc. e il futuro
paysafecard è uno dei leader mondiale nel settore delle prepagate, e fa parte di Paysafe Group plc. L’azienda ha sede in Austria, nello specifico a Vienna, ed nel 2017 opera in ben 43 paesi sparsi inn tutto il mondo.
Il marchio paysafecard è stato inventato in Austria nell’anno 2000 da quattro austriaci, e nel giro di un anno lo strumento di pagamento a 16 cifre si espande anche in Germania. Nel 2002 viene sviluppato per la prima volta un voucher elettronico, che nel 2004 proietta paysafecard online. Nel 2005 l’azienda ottiene dei fondi dalla Unione Europea, e questo porta un’espansione in tutta Europa raggiungendo Grecia, Spagna, Gran Bretagna, Slovenia e Slovacchia. Nel 2007 le transazioni eseguite con paysafecard superano la soglia di 10 milioni, e nel 2008 l’azienda ottiene la licenza per l’emissione di denaro elettronico dall’Unione Europea. Nel 2010 l’espansione continua, fino a raggiungere Stati Uniti e Messico, arrivando quindi a servire 26 paesi. Nel 2013 viene creato my paysafecard, il conto che permette di gestire i PIN delle carte paysafecard, e nel frattempo l’espansione l’azienda cresce ulteriormente, fino a raggiungere Sud America e successivamente anche la Nuova Zelanda e il Kuwait.
Oggi paysafecard fa parte di Paysafe Group plc, che al suo interno comprende anche Neteller, Skrill e Payolution. Paysafe Group è incluso nel FTSE 250, ed ha raggiunto profitti per 1 miliardo e 300 milioni di dollari. L’azienda prevede inoltre una ulteriore crescita, stimata nel company report per l’anno 2016 che prevede il raggiungimento di 4 miliardi di dollari per l’anno 2020.

Centri scommesse e metodi di pagamento

Innovativo betfair bonus, analisi e recensione

100,00 €

Bonus di 100€ per i nuovi clienti
LeggiVai
SNAI bonus, analisi e recensione

555,00 €

5€ senza deposito + 550€
LeggiVai
William Hill bonus, analisi e recensione

100,00 €

Bonus di 100€ + 5€ per i nuovi clienti
LeggiVai
bwin bonus, analisi e recensione

200,00 €

Bonus di 200 euro per i nuovi clienti
LeggiVai
Betclic bonus, analisi e recensione

50,00 €

Bonus di 50 euro per i nuovi clienti
LeggiVai
888sport bonus, analisi e recensione

100,00 €

Bonus di 100 euro per i nuovi clienti
LeggiVai
Unibet bonus, analisi e recensione

50,00 €

Bonus di 50€ + 10€ via mobile
LeggiVai

 

Alternative a paysafecard

alternative_paysafecard

paysafecard è sempre più utilizzata su siti di scommesse e casino online, e questo è dovuto al fatto che permette agli utenti di ricaricare i propri conti di gioco in modo semplice e senza correre il rischio di esagerare (normalmente il taglio massimo di una scheda è di 100 euro). Le alternative a questo sistema di pagamento sono comunque tante, e prime fra tutti troviamo le normali carte di credito (integrabili con paysafecard), PayPal, postepay, Skrill e Neteller (che fanno parte dello stesso gruppo societario). Ci sono poi i normali conti bancari, che offrono limiti più alti a discapito di tempi allungati, e altri sistemi minori non adottati da tutti gli operatori.

Conclusioni scommesse paysafecard

Effettuare depositi su siti di scommesse e casinò con paysafecard è sicuramente facile e veloce, e anche la sicurezza è garantita dalle 16 cifre di ogni carta. paysafecard è quindi un ottimo strumento da utilizzare su siti di scommesse, ma presenta anche dei limiti. Primo fra tutti il fatto che non è possibile ritirare fondi con paysafecard. Per farlo dovrete appoggiarvi ad un conto bancario o ad una carta di credito. Inoltre anche i tagli dalle dimensioni moderate (il massimo per singola carta è 250 euro se si dispone di un conto my paysafecard) potrebbero non adattarsi alle esigenze di tutti i giocatori.
Detto ciò, ci sentiamo lo stesso di consigliarla se siete alla ricerca di un metodo di pagamento che vi aiuti a stabilire dei limiti (oltre il valore della carta non si può andare) e che vi offra un buon livello di sicurezza. In caso contrario vi rimandiamo alla nostra sezione dedicata ai metodi di pagamento disponibili sui migliori siti di scommesse.

FAQ paysafecard

Si, paysafecard è un sistema di pagammento sicuro, e con cui i rischi sono sempre limitati al valore della carta acquistata. Anche se perdeste la vostra carta, o la utilizzaste in un sito poco sicuro, trattandosi di una prepagata, i danni saranno sempre limitati.
Il taglio più alto disponibile per una normale paysafecard è di 100 euro.
I pagamenti online con paysafecard sono immediati, e il credito viene immediatamente scalato dalla carta prepagata.
paysafecard è un metodo di pagamento utilizzato da ppraticamente tutti i bookmaker e casinò online più importanti. È particolarmente adatta a tutti quelli che vogliono giocare un certo ammontare prestabilito, e vogliono tenere sotto controllo le loro spese. Essendo una prepagata con tagio massimo di 100 euro, questo risulta particolarmente facile. D'altro canto però questo può risultare un limite per tutti quei giocatori che sono abituati a puntare cifre ben più consistenti.
No, essendo una prepagata usa e getta, non è possibile depositare eventuali vincite su una paysafacard.

Articoli simili



Nessun commento trovato


Hai una domanda o un'opinione sull'articolo? Condividila con noi!

La tua mail non viene pubblicata. Campi obbligatori sono marchiati *