Skip to main content

Bande di Bollinger: guida completa e strategie

Le bande di Bollinger sono tra gli strumenti di analisi tecnica più utilizzati dai trader. Create da John Bollinger nel corso degli anni Ottanta, sono considerati tra i più affidabili indicatori di volatilità degli asset sui mercati.
Tra le principali funzionalità delle bande di Bolliger ci sono l’individuazione dei livelli di ipercomprato ed ipervenduto, gli intervalli di movimento dei prezzi e la deviazione standard.

bande-di-bollinger
Ma come funzionano le Bande di Bollinger? Il meccanismo di base non è affatto complicato. Quando il valore di un asset va a toccare la banda superiore o inferiore, è probabile l’inizio di una fase di ribasso o di rialzo dei prezzi.

Dove si trovano le bande di Bollinger? Tutti le principali piattaforme di trading dispongono di questo utile indicatore all’interno delle rispettive piattaforme, dalla nota Metatrader alle versioni proprietarie.

Dopo questa breve descrizione, entreremo nel dettaglio, scoprendo come funzionano e perché assumono una grande rilevanza nell’analisi tecnica degli asset. Prima però vi segnaliamo i migliori broker CFD e Forex dove utilizzare le Bande di Bollinger.

Migliori piattaforme di trading con Bande di Bollinger

# Broker Offerta
1
eToro
4.5/5

100.000$ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
2
AvaTrade
4.5/5

100.000€ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
3
Libertex
4/5

50.000€ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
4
NSBroker
3.5/5

20.000$ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
5
Alvexo
4/5

50.000€ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
6
XM
4.5/5

100.000€ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
7
XTB
4.5/5

100.000€ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
8
Plus500
4.5/5

40.000€ Virtuali

Maggiori Informazioni
Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro con questo fornitore nelle negoziazioni in CFD.
9
BDSwiss
4/5

10.000€ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
10
Key to Markets
4/5

Conto demo

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.
11
ATFX
4/5

100.000$ Virtuali

Maggiori Informazioni
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdita di denaro. Tra il 74-89% degli investitori perde denaro quando negozia CFD. Considera se puoi permetterti di perdere il denaro investito.

Trading con le Bande di Bollinger: come funzionano

bande_di_bollinger_cosa_sonoLe bande di Bollinger si presentano sotto forma di fasce colorate che vanno ad “accompagnare” il movimento dei prezzi. In genere sono costituite da una banda centrale (media mobile), una superiore ed una inferiore.

Allo stesso modo di altri indicatori, è possibile impostarli su differenti periodi (timeframe): 24h, 1h, 30 minuti, 10 minuti, 5 minuti, etc. Le piattaforme di trading offerte dai broker online consentono di personalizzare due parametri nelle Bande di Bollinger:

  • il periodo
  • la deviazione standard

Il periodo permette di decidere quante barre di prezzo inserire nel calcolo della media. Di default solitamente è impostato a 20. La deviazione standard presenta un valore predefinito di 2, usata per definire l’ampiezza delle bande.

Entrambi possono essere modificati a piacimento dai trader, effettuando l’accesso nelle impostazioni di personalizzazione dei software di analisi. Vediamo come fare con alcune delle più conosciute piattaforme di trading online.

Come usare le Bande di Bollinger

I mercati finanziari, qualsiasi sia l’asset scelto (valute, azioni, obbligazioni, materie prime, etc), attraversano periodi “tranquilli” ed altri più movimentati. Quando viene raggiunto un elevato livello di volatilità, si assisterà ad una espansione delle bande di Bollinger mentre in momenti di “calma” si registrerà una contrazione.

Imparare a valutare graficamente il movimento delle bande permette di individuare i livelli di volatilità, offrendo interessanti spunti su quale potrà essere la variazione dei prezzi. Permettono di fare uno “scatto istantaneo” sulla situazione di un qualsiasi asset, per cercare di anticipare quali saranno i futuri andamenti.

  • Ipercomprato e ipervenduto
  • Segnali di trading di acquisto e vendita

Bande di Bollinger: ipercomprato e ipervenduto

Tra le tante informazioni che possono fornire le bande di Bollinger, una delle più usate dai trader è quella relativa alle fasi di mercato di ipercomprato ed ipervenduto. Prendiamo come esempio il prezzo di una valuta, si possono verificare due casi:

  • se è al di sopra della banda superiore, ciò significa che il mercato si trova in territorio di ipercomprato.
  • se è al di sotto della banda inferiore, si ha di fronte una situazione di ipervenduto.

Nella prima (Ipercomprato) è probabile la fine di un periodo di crescita dei prezzi, viceversa nella seconda (Ipervenduto) si stima la conclusione di una fase caratterizzata da forti ribassi.

Segnali di trading di acquisto e vendita

Un altro importante aspetto derivante dall’uso delle Bande di Bollinger è relativo ai segnali di trading di acquisto e di vendita. Al riguardo sono possibili differenti interpretazioni. Per esempio, utilizzando un grafico a candele, è sufficiente osservare che:

  • se la “candela” oltrepassa la banda superiore e successivamente ritorna nella sua posizione, viene considerato un segnale di vendita.
  • se il “prezzo” esce dalla banda inferiore e successivamente rientra, si è di fronte ad un segnale di acquisto.

Naturalmente occorre sottolineare che non si tratta di strategie trading certe e sicure al 100%, poiché bisogna essere abili anche a smascherare eventuali falsi segnali. Ricorrere ad altri indicatori può rappresentare la scelta corretta per comprendere se quanto evidenziato dalle Bande di Bollinger trova ulteriore conferma, accrescendo l’affidabilità degli stessi segnali.

Strategia Bande di Bollinger e RSI

Una delle strategie più conosciute ed utilizzate legate a questo argomento nel trading online è sicuramente la combinazione delle Bande di Bollinger e RSI.

Prima di approfondire i dettagli della strategia Bande di Bollinger e RSI, tuttavia, è necessario fare chiarezza su cosa sia e come funzioni l’RSI. Ebbene, RSI (Relative Strength Index) è un indicatore che indica la velocità nei movimenti che determinano i cambi di prezzo.

L’RSI si muove tra un minimo di 0 e un massimo di 100, dove qualsiasi elemento sopra 70 rappresenta un ipercomprato, mentre qualsiasi cosa sotto 30 indica un ipervenduto. Per saperne di più su questo indice, è possibile consultare la nostra guida completa all’indicatore RSI.

Tenendo presente questi fattori e ricordando come leggere le Bande di Bollinger è possibile formulare una strategia che tiene conto di questi due indicatori: Bande di Bollinger e RSI.

Quando, infatti, i prezzi toccano la banda inferiore e, allo stesso tempo, l’RSI si trova in posizione di ipervenduto (sotto 30), allora ci si trova in un buon momento per comprare. Al contrario, quando i prezzi toccano la banda superiore e l’RSI è in ipercomprato (sopra 70), è il momento giusto per vendere.

In poche parole, quindi, la strategia Bande di Bollinger e RSI può essere d’aiuto nel determinare il momento giusto in cui è necessario vendere o comprare.

Bande di Bollinger e MetaTrader 4: guida passo passo su AvaTrade

bande_di_bollinger_avatradeLa piattaforma MetaTrader è la più diffusa e usata dai trader. In questa guida passo per passo scopriamo come utilizzare le Bande di Bollinger con il noto broker Avatrade:

  1. Aprite la MetaTrader (4 o 5) disponibile con il broker.

  2. Selezionate un asset e l’intervallo di tempo desiderato.

  3. Cliccate nel menu su “Inserisci” > “Indicatori” > “Tendenza” > “Bollinger Bands” (come da immagine sopra).

  4. Modificate i parametri dell’indicatore di default pari a 20, 2, 0 (Periodo, Deviazione, Scostamento).

  5. Personalizzate graficamente l’indicatore (colori, dimensioni linea) e osservate sul grafico l’andamento dell’asset.

Sul sito del broker trovate utili approfondimenti sulle bande di Bollinger con il software Metrader 4.

Bande di Bollinger: cenni storici

Le bande di Bollinger sono uno dei più importanti strumenti di analisi tecnica degli asset sui mercati finanziari. Create nel corso degli anni Ottanta da un rampante analista americano, John Bollinger, attualmente riveste la carica di presidente della società di investimenti “Bollinger Capital Management”.

Le Bande di Bollinger sono un indicatore basato sulla volatilità, un elemento che la maggior parte dei trader considera basilare per comprendere il movimento dei prezzi in uno specifico intervallo temporale.

Conclusioni sulle Bande di Bollinger

Le Bande di Bollinger sono uno strumento molto utile per osservare l’andamento del trend di un asset e per ottenere segnali di trading. Si basano sul valore della media mobile semplice, individuandone il prezzo in uno specifico intervallo temporale.

Le Bande di Bollinger sono un indicatore in grado di rappresentare graficamente quali sono le variazioni dei prezzi, fornire utili indicazioni per comprendere il livello di forza di un trend e intuire possibili inversioni di tendenza.

Naturalmente il suo utilizzo, affiancato a quello di altri strumenti quali ad esempio l’indicatore di forza relativa RSI, è fondamentale per disporre di un quadro d’insieme e cercare di prevedere quale sarà l’andamento dei prezzi di valute, materie prime, azioni, obbligazioni.
Le bande di Bollinger rappresentano uno dei principali strumenti usati dai trader per creare strategie trading e generare validi segnali di ingresso sui mercati. Come sappiamo le Bande di Bollinger sono solo una dei tanti strumenti del trading online, che si avvale di numerose strategie e metodi come, ad esempio, la famosa sequenza di Fibonacci: su questo sito abbiamo ne approfondito l’uso nella pagina dedicata al Fibonacci Trading.

Ovviamente, ci teniamo a precisare che nessuna strategia applicata al trading online offre sicure possibilità di generare introiti: è necessario, quindi, valutare sempre con cautela le azioni da intraprendere in modo da non rischiare.

FAQ Bande di Bollinger - Domande Frequenti

Le Bande di Bollinger permettono di individuare i momenti giusti per vendere o comprare, in un determinato mercato. Per capirne a pieno il funzionamento, consigliamo di leggere il nostro paragrafo “Come usare le Bande di Bollinger”.

Esistono diverse strategie con le Bande di Bollinger che possono essere utilizzate nel trading online. Una delle più comuni ed utilizzate consiste nel combinare la lettura delle Bande di Bollinger con quella del RSI. Ne abbiamo parlato in dettaglio nel nostro paragrafo “Strategia Bande di Bollinger e RSI”.

Il metodo per impostare le Bande di Bollinger può essere diverso a seconda della piattaforma utilizzata: nel nostro articolo abbiamo fornito due guide per MetaTrader 4 e Web Trader: è possibile consultarle nei rispettivi paragrafi “Bande di Bollinger e MetaTrader 4” e “Bande di Bollinger e Web Trader”.