Skip to main content

Recensione TunnelBear VPN funzionamento e opinioni

da affidabile.org™

4,99$ al mese

Con abbonamento di 1 anno
Offerta nuovi utenti4.99$ al mese con abbonamento di 1 anno
Condizioni del bonusCon abbonamento di 1 anno
Metodi di pagamentoPayPal, Visa, Mastercard, American Express, bitcoin
Categoria BonusBonus di benvenuto
ProdottiAndroid, iOS
Supporto in italiano
Ultimo aggiornamento Maggio 2020

VPN affidabile con pacchetto gratis e numerose app


Opinione complessiva

74%

Qualità/prezzo
80%
Buono
Funzionalità
70%
Discreto
Mobile / App
80%
Buono
Assistenza utenti
60%
Sufficiente
Sicurezza
80%
Buono

TunnelBear VPN recensione: navigare più sicuri sul web

TunnelBear VPN è il servizio Internet sviluppato per tutelare la privacy delle attività online degli utenti. La società ha sede a Toronto, in Canada, fondata nel 2011 da Daniel Kaldor e Ryan Dochuk.

Nel 2018 è stata acquistata da McAfee, la nota azienda californiana specializzata in sicurezza informatica. Sono milioni le persone che abitualmente usano i suoi servizi per contrastare le azioni degli hacker e proteggere i dati personali. Un software tramite cui accedere ai contenuti disponibili solo in alcune regioni e riuscire così a vederli ovunque, aggirando le restrizioni dei siti web.

TunnelBear impedisce il monitoraggio del proprio indirizzo IP ed evita il tracciamento dell’attività online. È possibile navigare usando i server di 23 paesi, dal Regno Unito agli Stati Uniti d'America.

Una rete globale ottimizzata per consentire lo streaming senza nessuna limitazione. Garantisce i più alti standard di sicurezza ricorrendo ad un’avanzata crittografia AES a 256 bit. Dispone di un pacchetto gratuito e due a pagamento, con applicazioni per tutte le piattaforme, da Windows ad iOS, oltre ad estensioni per i browser Chrome e Opera.
Scopriamo nello specifico qual è l’offerta di TunnelBear VPN, le sue funzionalità e le caratteristiche di uno dei servizi di rete privata virtuale tra i più conosciuti e utilizzati al mondo.

La nostra esperienza con TunnelBear VPN

Fattori positivi

  • Prova gratis (limitata a 500 MB mensili)
  • Prezzi competitivi
  • Interfaccia intuitiva
  • Crittografia elevata

Fattori negativi

  • Non funziona bene con Netflix ed i siti streaming
  • Non è consigliata per attività P2P e Torrent

Che cosa è TunnelBear VPN

tunnelbear_vpn_cosa_eTunnelBear è una rete privata virtuale (VPN). Una volta attivato il servizio, tutti i dati in entrata e in uscita del proprio dispositivo, vengono indirizzati tramite un server sicuro e sottoposti a crittografia. Questo significa che se ad esempio un fornitore di servizi Internet è interessato a conoscere la vostra attività di navigazione, grazie a TunnelBear non sarà possibile. Ricorre anche a modifiche dell’indirizzo IP per impedire a chiunque di vedere la posizione fisica.

Spesso diverse aziende acquistano i dati sull’attività di navigazione degli utenti direttamente dal provider di servizi Internet (ISP), mettendo così a rischio l’utilizzo delle proprie informazioni personali. Attivando la VPN TunnelBear viene impedita la raccolta e la vendita dei dati sensibili.
L’esperienza di navigazione resterà soddisfacente, a meno che la connessione richiesta riguardi un paese situato a notevole distanza. In tal caso il caricamento delle pagine potrà risultare più lento del solito. È possibile proteggere fino a cinque dispositivi con un account a pagamento. Una VPN che esegue audit di sicurezza annuali e rende pubblici i risultati. Disponibili 500 MB di dati mensili gratuiti per provarla senza spendere nemmeno un centesimo.

Come funziona TunnelBear VPN?

Il funzionamento di TunnelBear VPN è davvero molto semplice. Una volta effettuata la connessione a un server del provider, selezionando un Paese e avviando l'app, da quel momento tutte le attività online saranno crittografate e appariranno all’esterno come se provenissero da un dispositivo presente fisicamente nell’area scelta.

Quando si è connessi all'app TunnelBear, viene mostrato un interruttore a levetta che svolge le funzioni dei pulsanti “ON” e “OFF”. È possibile visualizzare l'elenco dei paesi da cui effettuare il “tunneling”. La connessione protetta risulta attiva quando la mappa diventa di colore verde ed un “Orso” appare nel tunnel selezionato.

Il funzionamento della navigazione avverrà come al solito ma con il vantaggio di essere difesi dalle attività degli hacker. Per vedere l'indirizzo IP a cui si è connessi, basta visitare il portale “BearsMyIP”. Se sulla mappa è lo stesso di TunnelBear, allora significa che tutto è stato svolto correttamente.

Chi dovrebbe usare TunnelBear VPN?

Chi può avere bisogno della VPN di TunnelBear? Sono diversi i motivi che spingono gli utenti ad utilizzare una VPN. Alcuni la usano per aggirare le restrizioni delle app e rimanere in contatto con i propri amici quando sono all’estero, in paesi dove la censura sui siti web è molto elevata.

Altre persone desiderano invece navigare sicuri quando accedono nelle reti Wi-Fi pubbliche oppure non essere “spiati” dai rispettivi provider di servizi Internet. In generale il suo funzionamento ruota intorno alla tematica di protezione della privacy che negli ultimi anni è sempre più esposta a possibili furti ed a sottrazione di dati sensibili.

TunnelBear VPN si rivela molto utile per chi è interessato a non perdere più le notizie locali quando è in viaggio, godere di servizi streaming sbloccando siti soggetti a censura, accedere regolarmente ai Wi-Fi di hotel consultando e-mail ed il conto bancario senza mettere a rischio le proprie informazioni personali.
Un servizio che invece non risulta ottimale per il Peer-to-peer, oltrepassando con difficoltà l’ostacolo imposto dal proprio provider di servizi internet, di cui spiegheremo i motivi più avanti. Nel complesso appare piuttosto ampia la categoria di soggetti che dovrebbe usare TunnelBear VPN.

Funzionalità TunnelBear VPN

tunnelbear_vpn_funzionalitàDa quanto visto finora sono molteplici le funzionalità di TunnelBear VPN. Esaminiamo le principali, utili per comprendere qual è la qualità del software ed il livello dei servizi. Occupiamoci nello specifico del numero di server disponibili, quanti sono i dispositivi supportati e la qualità delle prestazioni.

  • Numero di server TunnelBear VPN
  • Numero massimo dispositivi supportati TunnelBear VPN
  • TunnelBear VPN e Netflix

Numero di server TunnelBear VPN

Il numero di paesi e server è un importante elemento quando si sceglie una VPN. Sono oltre 4000 i server TunnelBear VPN in 23 paesi: Regno Unito, Stati Uniti d'America, Canada, Germania, Giappone, Irlanda, Spagna, Francia, Italia, Paesi Bassi, Svezia, Svizzera, Australia, Singapore, Brasile, Hong Kong, Danimarca, Norvegia, Messico, India, Nuova Zelanda, Romania, Finlandia.
Una rete globale ottimizzata per consentire una rapida navigazione senza alcuna limitazione. Fa uso di un’avanzata crittografia AES a 256 bit. A differenza di molte altre VPN, la versione gratuita di TunnelBear non ricorre ad alcun limite di accesso ai server.

Numero massimo dispositivi supportati TunnelBear VPN

Con TunnelBear VPN è possibile proteggere fino a cinque dispositivi con un account. Per installare l'app su più devices, basta seguire le istruzioni riportate nell’area download del sito. Una volta installata l’applicazione, è sufficiente accedere nell’account TunnelBear e connettersi al server preferito.

TunnelBear VPN e Netflix

TunnelBear VPN sblocca con difficoltà i più popolari siti web di streaming come ad esempio Netflix. Non sempre è infatti in grado di assicurare questo servizio con livelli di qualità ottimale. Durante i nostri test, non ha funzionato con Netflix USA. In tal caso meglio rivolgersi ad altri servizi capaci di sbloccare il popolare sito d’intrattenimento a stelle e strisce.

Per saperne di più basta leggere la nostra guida sulle migliori VPN. Se con TunnelBear non si riesce a connettersi a Netflix, a volte è sufficiente un piccolo trucco: disattivare e riattivare la VPN. Se il problema persiste, si può provare a cambiare server. Non sempre però il risultato è garantito.

Compatibilità TunnelBear VPN, dispositivi e piattaforme

tunnelbear_vpn_compatibilitàTunnelBear VPN dimostra un elevato grado di compatibilità con tutti i principali dispositivi e molteplici piattaforme. Dispone infatti di app dedicate per iPhone e iPad, i devices Android e Mac, i pc Windows e Linux. È sufficiente selezionare l’applicazione preferita, eseguire il download ed avviare il software per navigare in modo protetto. Entriamo nel dettaglio e scopriamo quali sono i requisiti richiesti per i sistemi più diffusi.

TunnelBear VPN requisiti di sistema e compatibilità Android

TunnelBear VPN dispone di una specifica app Android per navigare protetti da telefono e tablet.
Molteplici le funzionalità attive. È possibile accedere dai propri dispositivi ai siti web bloccati, mantenendo riservata la propria posizione.

Si potrà inoltre usare reti Wi-Fi pubbliche in totale sicurezza. L’applicazione si presenta con un’interfaccia semplice e intuitiva, con comandi ben posizionati, risultando adatta soprattutto per chi non ha mai usato un servizio VPN. Per qualsiasi esigenza è attivo un servizio clienti tramite ticket. Per installarla sul proprio smartphone è sufficiente accedere nel Play Store di Google ed eseguire il download della TunnelBear VPN Android. Non rimane che registrare un account gratuito ed iniziare a navigare in sicurezza.

Per impostazione predefinita l’applicazione Android TunnelBear fa uso di un’avanzata crittografia AES a 256 bit. Dal proprio dispositivo mobile è possibile scegliere di collegarsi da oltre 20 paesi, approfittando della larghezza di banda illimitata e funzionalità “Switch server”.
Positive le valutazioni degli utenti sullo Store di Google, oltre 200mila recensioni con una votazione di 4,4 su un totale di 5 stelle. Più di 10 milioni di installazioni sono un chiaro segnale della bontà dell’app Android TunnelBear VPN.

TunnelBear VPN requisiti di sistema e compatibilità iOS

La rete VPN di TunnelBear è disponibile anche per iPhone. Un’app presente su iTunes nell’App Store per navigare in modo sicuro negli hotspot Wi-fi pubblici, per proteggere la privacy online ed accedere facilmente ai siti Web preferiti.

Un'applicazione semplice, basta avviarla per connettersi ovunque dal proprio dispositivo Apple e proteggere la privacy da chiunque è interessato a monitorare la nostra attività online. Fa uso di crittografia avanzata e di un valido supporto di assistenza in grado di rispondere entro 24 ore. Richiede iOS 11.0 o versioni successive. Compatibile con iPhone, iPad e iPod touch. Disponibile in italiano ed altre 12 lingue.

TunnelBear VPN requisiti di sistema, dimensioni e compatibilità Windows e desktop

TunnelBear VPN è perfettamente compatibile con sistemi operativi Windows e desktop. Tra le sue principali funzionalità, una bella mappa per visualizzare facilmente la connessione e bloccare il traffico non protetto, utilizzando un’avanzata crittografia AES a 256 bit. Con un click è consentito accedere in oltre 20 paesi.

Per installare l’app per Windows è sufficiente immettere la propria e-mail, la password e seguire le istruzioni visualizzate.
Per le modalità desktop, Windows e Mac, il download può essere eseguito direttamente dal sito web di TunnelBear VPN, lanciando ed installando il file .exe. La VPN è disponibile anche su Chrome, Firefox ed Opera, grazie ad un’estensione leggera capace di crittografare solo i dati del browser web. Un'app multi-piattaforma, funzionante su Linux, Chrome OS, macOS e Windows.

Come scaricare TunnelBear VPN?

È davvero semplice scaricare TunnelBear VPN per utilizzarla sui propri dispositivi. La procedura di installazione può essere differente a seconda del devices scelto ma in linea generale appare intuitiva. Richiede soltanto qualche step da completare. Li riportiamo in dettaglio:

>> Visita TunnelBear VPN <<
  1. Cliccare il tasto sovrastante per connettersi alla Home Page di TunnelBear VPN.

  2. Digitare in alto a destra sul pulsante “Download” ed installare l’app.

  3. Fare doppio click sulla nuova icona “TunnelBear” e seguire le istruzioni visualizzate.

  4. Inserire e-mail e password per accedere oppure creare un nuovo account.

  5. Scegliere un paese e spostare l'interruttore da “Off” a “On”.

Comparazione Piani tariffari TunnelBear VPN

Sono 3 i piani tariffari TunnelBear VPN disponibili per la clientela. Partiamo dal pacchetto completamente gratuito che prevede 500 MB di dati per navigare sicuri e provare il servizio senza spendere nulla. Effettivamente un buon sistema per testarne il funzionamento anche se il quantitativo limitato richiederà probabilmente il passaggio ad una versione a pagamento.

Ci riferiamo alla “unlimited” che garantisce una navigazione sicura illimitata sino ad un massimo di 5 dispositivi collegati per account. Offre un servizio di assistenza clienti prioritario a partire da 4,99 dollari al mese. Per le aziende interessate alla protezione di 2 o più utenti, è presente il piano tariffario “Teams”.

Assicura una navigazione illimitata, fino a 5 dispositivi collegati per utente, un account manager dedicato, fatturazione e gestione centralizzate della propria “squadra di utenti”. Il prezzo dell’abbonamento parte da 5,75 dollari per utente al mese.
Il nostro consiglio è iniziare con la versione gratuita e, se soddisfatti dal servizio, passare ad una a pagamento. A seguire la tabella in cui sono indicati i piani tariffari TunnelBear VPN:

Piano Gratis

500 MB al mese

Per sempre

Piano illimitato

da 4.99$ al mese

59.88$ per 12 mesi

Piano Teams

5.75$ per utente al mese

69.00$ per utente per 1 anno

 

>> Abbonati a TunnelBear VPN <<

Metodi di pagamento accettati con TunnelBear VPN

I più comuni metodi di pagamento sono accettati da TunnelBear VPN, dai più classici come la carta di credito ai più innovativi come il Bitcoin. Non mancano nemmeno i pagamenti dagli Store Android e Apple. Riportiamo di seguito tutte le modalità previste dal provider:

  • Carta di credito (Visa, Visa Electron, Mastercard, American Express)
  • PayPal
  • Bitcoin

Servizio clienti TunnelBear VPN

Troppo frequentemente un aspetto sottovalutato, il servizio assistenza clienti è uno dei più importanti elementi da prendere in considerazione nella scelta di una VPN. Nel caso di TunnelBear, è disponibile un modulo online da completare con l’inserimento dei dati richiesti.

Al momento è l’unico modo di contatto attivo, anche se occorre sottolineare la presenza di una completa sezione “Help” in cui trovare le risposte alle domande più comuni della clientela.

Durante i nostri test, i tempi e il livello di preparazione dello staff nel rispondere alle nostre domande sono risultate veloci ed esaurienti. Non viene fornito alcun indirizzo e-mail e numero di telefono. Non è attiva nemmeno la chat live, solo un sistema di ticket. La sua mancanza risulta essere sicuramente un elemento svantaggioso per chi desidera un contatto immediato con l’operatore. Tutte le modalità elencate sono rigorosamente in lingua inglese.

Sicurezza: TunnelBear VPN truffa o affidabilità?

Descrivere TunnelBear VPN truffa non è corretto. Una società fondata nel 2011 con sede a Toronto che dal marzo del 2018 è di proprietà del noto gruppo McAfee.
TunnelBear non conserva i log, ciò significa che non raccoglie informazioni mentre si è connessi alla VPN. L’intento primario è acquisire soltanto la minima quantità di informazioni per gestire la rete.

Tutti i dati raccolti sono documentati e sottoposti a continui controlli sulla privacy da parte dello staff.
TunnelBear è stata costruita facendo uso di un’ampia gamma di protocolli sicuri di crittografia. Su Windows e iOS fa uso di OpenVPN o IKEv2 mentre i sistemi macOS e Android utilizzano OpenVPN, ricorrendo ad una codifica simmetrica dei dati a 256 bit, uno standard di crittografia considerato estremamente potente.

Il software protegge dalle perdite DNS, evitando di consentire al proprio ISP di vedere e monitorare la attività online anche quando si fa uso di un tunnel VPN. I server di TunnelBear gestiscono tutte le richieste, non serve “abilitare” alcuna protezione in quanto si è già al sicuro.
Le applicazioni sono controllate in modo indipendente per garantire che rispettino i più alti standard di sicurezza.

Al posto dei Kill Switch è disponibile una funzione chiamata “Vigilant” che permette di proteggere la navigazione anche quando la connessione internet non risulti codificata al 100%. Riportiamo di seguito alcune delle caratteristiche che rendono affidabile il servizio offerto da TunnelBear VPN:

  • Protocolli di crittografia sicuri
  • Politica di No Log
  • Protezione dalle perdite DNS
  • Di proprietà del noto gruppo McAfee

Utilizzo TunnelBear VPN. È legale?

TunnelBear VPN ha sede in Canada e dunque è soggetta alle leggi del suo paese indipendentemente da dove si trovi il server utilizzato. Ciò significa che pur specificando di non ricorrere ad alcun log dell’attività degli utenti, si mette a disposizione degli enti governativi che ne fanno apposita richiesta.
A causa delle rigorose leggi canadesi in materia, non è consigliabile gestire l’utilizzo di P2P e Torrent con questa VPN. Nonostante queste doverose premesse, è necessario sottolineare che usare TunnelBear VPN è legale.

Qualsiasi utilizzo della VPN per svolgere attività illecite è perseguibile dalla legge, senza considerare che la stessa TunnelBear è fermamente contro un uso dei suoi servizi per attività contrarie alle norme vigenti. Naturalmente collegarsi ad una rete Wi-fi pubblica in sicurezza, seguire i social mentre si è all’estero o proteggersi dagli attacchi degli hacker, sono tutte attività lecite.

L’unico aspetto da prendere in esame riguarda l'uso in paesi dove le VPN sono espressamente vietate, come ad esempio in Iran e Turchia.
TunnelBear VPN legale? Sì, l’importante è non svolgere attività criminose a seguito del suo utilizzo.

Usi legali TunnelBear VPN

  • Usare reti wi-fi pubbliche in totale sicurezza
  • Proteggere la propria privacy dagli attacchi degli hacker
  • Accedere ai social all’estero
  • Navigare in modo anonimo

Usi illegali TunnelBear VPN

  • Usare TunnelBear VPN nei paesi in cui è vietata (ad es. Turchia, Iraq)
  • Utilizzare la VPN per svolgere attività illecite

La nostra opinione TunnelBear VPN. Commenti finali.

TunnelBear VPN è nel complesso un buon servizio per chi non ha particolari pretese, più interessato a criptare il traffico dei dati su pc e mobile per navigare protetti sul web. Le cose si complicano un po' per chi desidera farne un utilizzo più a 360°, come ad esempio per p2p, streaming e torrent. Ci sono altre VPN molto più performanti al riguardo.

Nello specifico, i suoi punti di forza sono l’accesso gratis grazie ad un pacchetto di 500 MB al mese, la connessione fino a cinque dispositivi ed il ricorso ad un’avanzato sistema di crittografia AES a 256 bit. Tra gli altri aspetti positivi riscontrati nel corso di questa nostra TunnelBear VPN recensione, da segnalare i prezzi competitivi dei piani a pagamento, la facilità d’uso delle app ed in generale le buone velocità di connessione. Ampia la gamma di metodi di pagamento, comprendono anche PayPal ed i Bitcoin.

Da constatare in negativo i pochi Paesi disponibili (23) ed i server lenti per chi è interessato allo streaming. Non moltissime nemmeno le funzionalità. Prima di dedicarsi a P2P e Torrent, meglio valutarli con attenzione a causa delle severe leggi del Canada. Purtroppo le norme di Toronto risultano essere molto restrittive in merito: altre VPN sono sicuramente più affidabili.
In definitiva TunnelBear VPN appare perfetta per chi non cerca nulla di avanzato e dunque il nostro giudizio resta comunque positivo soprattutto grazie al pacchetto gratuito. Per tale motivo consigliamo di provarla per rendersi conto di persona se può fare al caso vostro.

FAQ TunnelBear VPN - Domande Frequenti

TunnelBear è una rete privata virtuale che protegge la tua connessione Internet dall'intercettazione dei malintenzionati interessati a rubare password, informazioni sulla carta di credito, messaggi privati ed altri dati sensibili. Impedisce inoltre al tuo ISP di registrare tutti i siti visitati ed evita di rivelare il tuo indirizzo IP sul web. Tutto ciò è possibile grazie al ricorso ad un apposito tunnel crittografato.

Sì, è disponibile un pacchetto gratis anche se limitato ad un quantitativo di dati di 500 MB al mese.

TunnelBear VPN non funziona su Netflix USA. Molte altre VPN sono senza dubbio migliori nello sblocco dei siti di streaming.

Alessandro Mancuso
Sull'autore:
Content Writer
Appassionato di scrittura e Internet, gli piace scoprire tutte le novità dell’online e testarle in prima persona.

Commenti

Nessun commento trovato


Hai una domanda o un'opinione sull'articolo? Condividila con noi!

La tua mail non viene pubblicata e il tuo commento sarà moderato dal nostro team. Campi obbligatori sono marchiati *